Deficit di fattore VII

Cos'è e come si manifesta il deficit di fattore VII?

Il deficit di fattore VII è un disturbo genetico della coagulazione, causato dalla carenza di una proteina della cascata coagulativa. Colpisce circa 1 persona su 500.000, in genere nella prima infanzia. Le manifestazioni sono estremamente variabili: si va da forme lievi, con suscettibilità all'epistassi (perdita di sangue dal naso) e alla formazione di ecchimosi (lividi), a forme più severe, con emorragie buccali (per esempio all'eruzione dei denti) o emartrosi (versamento di sangue nelle articolazioni) nei bambini che cominciano a camminare, fino a forme potenzialmente fatali, con gravi emorragie intracraniche nelle prime settimane di vita ed emorragie intestinali. Circa il 25% dei pazienti ha come primo sintomo un sanguinamento post-operatorio. Esiste una buona correlazione tra il tipo di difetto genetico e la gravità  della malattia.

Come si trasmette il deficit di fattore VII?

La malattia è causata da mutazioni del gene codificante per il fattore VII della coagulazione. Si trasmette con modalità autosomica recessiva: i genitori sono portatori sani della mutazione, mentre ciascun figlio della coppia ha il 25% di probabilità di essere malato.

Come avviene la diagnosi del deficit di fattore VII?

I sintomi clinici sono indicativi di una patologia emorragica, ma non permettono di stabilire il difetto responsabile, per cui la diagnosi definitiva viene posta in seguito a esami di laboratorio. Nelle famiglie a rischio è possibile effettuare diagnosi prenatale, ricercando eventuali mutazioni nel materiale genetico del feto, prelevato attraverso villocentesi o amniocentesi.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per il deficit di fattore VII?

I pazienti possono essere trattati con trasfusione di plasma oppure infusione di fattore VII derivato da plasma o ricombinante. Si tratta di terapie in genere efficaci, me che devono essere effettuate di frequente, vista la rapidità con cui il fattore VII si degrada. Di recente, è entrato in commercio un tipo di fattore VII molto efficace (ma anche molto costoso), che può curare anche altre forme emorragiche.

orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sul deficit di fattore VII

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

Dopo aver preso visione dell'informativa il Soggetto interessato liberamente dichiara:

Desidero ricevere assistenza dal servizio Info_Rare che risponderà via email alle richieste di chi ha scoperto di avere una malattia genetica rara o vuole avere informazioni sui progetti di ricerca attualmente in corso.*

Le ultime notizie

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter