Diabete, tipo 1

Cos'è e come si manifesta il diabete di tipo 1?

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla carenza o dal malfunzionamento dell'insulina, un ormone prodotto dal pancreas, che consente allo zucchero glucosio di entrare nelle cellule dell'organismo, dove viene utilizzato come fonte energetica. Se l'insulina è poca o funziona male, il glucosio si accumula nel sangue, ma non entra nelle cellule. Esistono due forme principali di diabete: il tipo 1 e il tipo 2. Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario della persona colpita aggredisce e distrugge le cellule del pancreas responsabili della produzione di insulina (cellule beta). Insorge in genere durante l'infanzia o l'adolescenza e più raramente in età adulta. I sintomi più comuni del diabete di tipo 1 dipendono dalla condizione di ipoglicemia (poco zucchero a disposizione per le cellule) e comprendono: poliuria (emissione di elevate quantità di urina), polidipsia (necessità continua di bere), stanchezza, nausea, offuscamento della vista. Spesso, tra le prime manifestazioni della malattia si ha la chetoacidosi, una condizione in cui, per far fronte alla scarsa disponibilità di zucchero, l'organismo comincia a demolire altre sostanze chiamate acidi grassi per ottenere energia, causando un accumulo di prodotti di scarto (corpi chetonici), pericolosi per l'organismo stesso.

Come si trasmette il diabete di tipo 1?

Le cause precise del diabete di tipo 1 sono sconosciute. La teoria più accreditata sostiene che questa malattia derivi da un danno provocato alle cellule beta del pancreas da parte di un agente infettivo o ambientale esterno. In individui con una particolare predisposizione genetica, questo danno indurrebbe il sistema immunitario a reagire in modo eccessivo, arrivando a distruggere le cellule beta del pancreas. Tra i possibili agenti scatenanti la risposta immunitaria, sono stati proposti i virus della parotite, il citomegalovirus, i virus Coxackie B, i virus dell'encefalomiocardite, alcune sostanze tossiche e anche sostanze presenti nel latte.

Come avviene la diagnosi del diabete di tipo 1?

Sulla base dei sintomi, la diagnosi viene confermata da semplici esami del sangue (glicemia a digiuno o durante una curva da carico). Altri test, come la misurazione degli autoanticorpi e del peptide C, permettono di distinguere tra diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per il diabete di tipo 1?

Le persone affette devono osservare una dieta rigida priva di zuccheri e seguire una terapia a base di insulina (l’ormone mancante), in modo da mantenere la glicemia il più possibile vicina ai valori normali. In alcuni casi selezionati è possibile il trapianto di pancreas.

Le associazioni amiche di Telethon:

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter