MAURIZIO BIFULCO

MAURIZIO BIFULCO

Nato a Napoli nel 1956, Maurizio Bifulco si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Napoli Federico II e si è specializzato in Endocrinologia presso la Seconda Università di Napoli.

Ha svolto il suo post-doc presso i National Institutes of Health (NIH) di Bethesda negli Usa, per poi rientrare in Italia nel 1984 presso l’Istituto di Oncologia ed endocrinologia sperimentale del Cnr di Napoli.

Attualmente Maurizio Bifulco è professore ordinario di Patologia generale presso l’Università di Salerno e presidente della facoltà di Farmacia e Medicina. Coordina un gruppo di oltre 10 ricercatori presso il dipartimento di Medicina e chirurgia dell’Università di Salerno e si occupa dello studio del metabolismo dei lipidi. In particolare è attualmente impegnato nella comprensione dei meccanismi molecolari del deficit di mevalonato chinasi (MKD), una rara malattia genetica.

Grazie a Telethon ho avuto l’opportunità di traslare le conoscenze acquisite in altri settori di ricerca - quali il cancro e le patologie autoimmuni e infiammatorie - ad una malattia genetica estremamente rara, con l’obiettivo di fornire nuove e concrete possibilità terapeutiche anche a quei pochi bambini affetti da una patologia così poco studiata come il deficit di mevalonato chinasi

MAURIZIO BIFULCO Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il deci...
immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter