PATOGENESI DELLE MALATTIE DA ALTERATO TRASPORTO E ACCUMULO PROTEICO NELLA VIA SECRETORIA

L'obbiettivo della ricerca

Ricercatore principale ROBERTO SITIA

Come una grande città, le nostre cellule sono suddivise in compartimenti, il cui funzionamento richiede che ogni singola nuova molecola sia prontamente recapitata alla corretta destinazione.

Inoltre, le cellule si assicurano che solo le proteine dalla conformazione perfetta siano recapitate ai luoghi di lavoro. I biologi cellulari e molecolari hanno in parte decifrato i meccanismi che regolano il traffico e il controllo di qualità delle proteine, aprendo così la strada alla comprensione patogenetica di numerose gravi malattie genetiche e al loro trattamento. Alcune malattie sono causate da mutazioni che, pur lasciando intatta la funzione di una proteina, ne impediscono il trasporto (come un efficiente operaio che, sprovvisto di biglietto del bus, non possa giungere al lavoro). Altre malattie sono invece causate da veri e propri “ingorghi proteici”, analogamente a quando un incidente blocca una strada o i mezzi pubblici non sono in funzione. Tra i trattamenti possibili, la terapia sostitutiva (somministrare la molecola mancante) è talvolta possibile perché molte cellule sono capaci di catturare proteine prodotte in laboratorio e iniettate per via endovenosa. In questi casi occorre produrre proteine in qualità e quantità sufficienti a soddisfare il fabbisogno dei pazienti e indirizzarle alle cellule che ne sono prive. I nostri studi sono volti a comprendere come le nostre cellule riescono a produrre e trasportare proteine complesse con altissima efficienza. Solo conoscendone in dettaglio i meccanismi, potremo manipolarli a nostro vantaggio per meglio produrre le proteine necessarie e recapitarle ai distretti opportuni, e disegnare terapie capaci di risolvere gli ingorghi proteici e ristabilire il normale traffico nelle cellule malate.

Malattie

Alfa-1-antitripsina, deficit di
Sulfatasi, deficit multiplo di
Ehlers-Danlos, sindrome di

Come una grande città, le nostre cellule sono suddivise in compartimenti, il cui funzionamento richiede che ogni singola nuova molecola sia prontamente recapitata alla corretta destinazione.

Pubblicazioni scientifiche


Dona ora

Basta un piccolo gesto per dare una speranza concreta alle persone che lottano contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter