UN MODELLO PER LO STUDIO DELLA SINDROME DI WEST ASSOCIATA A DUPLICAZIONI DEL GENE FOXG1

L'obbiettivo della ricerca

Ricercatore titolare

ANTONELLO MALLAMACI

Partners

YURI BOZZI

La sindrome di West è una malattia genetica che colpisce circa 1 neonato su 3500.

È caratterizzata da spasmi infantili, alterazioni dell’attività elettrica cerebrale e ritardato sviluppo psicomotorio. Gli spasmi e le alterazioni elettriche tendono a scomparire entro i primi tre anni di vita, ma la maggior parte dei pazienti sviluppa comunque altre forme di epilessia. In una piccola percentuale di casi, la sindrome di West è associata a duplicazioni del gene FOXG1. Utilizzando un topo geneticamente modificato nonché tessuto nervoso artificiale originato da riprogrammazione di cellule del sangue di pazienti, il nostro progetto si propone di studiare i meccanismi responsabili dell’insorgenza delle crisi epilettiche in questa forma della sindrome di West.

Malattie

West, sindrome di

La sindrome di West è una malattia genetica che colpisce circa 1 neonato su 3500.

Pubblicazioni scientifiche


Dona ora

Basta un piccolo gesto per dare una speranza concreta alle persone che lottano contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter