Sindrome di Menkes

Cos'è e come si manifesta la sindrome di Menkes?

La sindrome di Menkes è un grave disturbo del metabolismo del rame, caratterizzato da concentrazioni troppo basse di questo minerale in alcuni tessuti e troppo alte in altri. La malattia si manifesta in genere entro i primi due mesi di vita, con ritardo di crescita (anche prenatale) e deterioramento neurologico progressivo caratterizzato da ipotonia, spasticità, ipotermia, difficoltà di alimentazione e convulsioni parziali o generalizzate. Capelli e sopracciglie presentano un aspetto caratteristico: sono radi, fragili, opachi, ipopigmentati e attorcigliati. La pelle è secca e spessa, il viso paffuto. Si possono presentare anche iperlassità dei legamenti, iperelasticità della pelle e diverticoli della vescica e dell'uretra. Altra manifestazione possibile è lo sviluppo di anuerismi nei vasi sanguigni, che possono provocare emorragie sottodurali, cerebrali e intestinali. I bambini colpiti muoiono in genere prima dei tre anni.

Come si trasmette la sindrome di Menkes?

La malattia è associata a mutazioni del gene ATP7A, localizzato sul cromosoma X e codificante per una proteina di trasporto intracellulare del rame. Si trasmette con modalità recessiva legata all'X: solo i maschi si ammalano, mentre le femmine sono portatrici sane.

Come avviene la diagnosi della sindrome di Menkes?

La diagnosi si basa sull'osservazione clinica e sulla misurazione del livello del rame (e della ceruplasmina) nel siero e può essere confermata dall'analisi genetica, con ricerca di mutazioni del gene ATP7A. Se la loro mutazione è stata identificata, è possibile la diagnosi prenatale mediante villocentesi per donne portatrici sane. 

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la sindrome di Menkes?

Se eseguito prima dei dieci giorni di età, il trattamento a base d'istidina-rame, somministrata per via parenterale o con iniezioni sottocutanee, permette di ritardare la comparsa della sintomatologia neurologica e di aumentare le aspettative di vita in alcuni pazienti. La profilassi antibiotica può prevenire la comparsa di infezioni alla vescica; si può inoltre intervenire chirurgicamente per trattare i diverticoli e per attenuare le difficoltà di nutrizione.

orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sulla sindrome di Menkes

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter