Sindrome da cataratta-iperferritinemia,

Cos'è e come si manifesta la sindrome da cataratta-iperferritinemia?

La sindrome da cataratta-iperferritinemia è una sindrome genetica caratterizzata dall'associazione tra due specifiche manifestazioni: una clinica, cioè l'insorgenza di cataratta, e l'altra esclusivamente di laboratorio, cioè l'iperferritinemia (elevati livelli di ferritina, proteina deputata al deposito del ferro nelle cellule). Come accade in tutti i casi di cataratta, la sindrome comporta perdita progressiva di acuità visiva; il primo sintomo è spesso una visione offuscata, con la comparsa di aloni. L'età di insorgenza è molto variabile nelle varie famiglie colpite: la cataratta può essere presente già alla nascita oppure comparire durante l'infanzia-adolescenza o in età adulta. Alcuni individui affetti manifestano solo iperferritinemia, ma non cataratta.

Come si trasmette la sindrome da cataratta-iperferritinemia?

La sindrome dipende da mutazioni del gene codificante per una componente della ferritina. Queste mutazioni fanno sì che la proteina venga prodotta in quantità eccessive. La trasmissione è autosomica dominante:  un genitore con una mutazione (e quindi malato) ha il 50% di probabilità di trasmettere la malattia a ciascuno dei propri figli.

Come avviene la diagnosi della sindrome da cataratta-iperferritinemia?

La diagnosi si basa sull'osservazione clinica e su dati di laboratorio (valori dei livelli di ferritina). È importante non attribuire precipitosamente il dato di iperferritinemia a una malattia da accumulo di ferro (che in questo caso non c'è), per evitare di iniziare trattamenti inadeguati. È inoltre possibile la conferma molecolare, con ricerca di mutazioni nel gene coinvolto.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la sindrome da cataratta-iperferritinemia?

L'iperferritinemia non necessita di trattamento. Sulla cataratta si interviene per via chirurgica, rimuovendo il cristallino opacizzato e sostituendolo con una lente artificiale.

orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sulla sindrome da cataratta-iperferritinemia

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
«Un’esortazione da fare alla Fondazione? Sfruttateci di più». Anna Maria Accoto, 39 anni, consulente del lavoro e coordinatrice Telethon per la provincia di Lecce ha energia da vendere, a tal punto da suggerire che il suo ruolo e il suo impegno possano essere “utilizzati” ancora di più per attir...
immagine-anteprima-news
Il cuore di Alessandro Florenzi per la Fondazione Telethon batte anche nella NASCAR europea. La stella della Roma e il pilota capitolino Simone Laureti, porteranno la ricerca nel mondo delle corse americane. La grande amicizia che lega il pilastro della nazionale Alessandro Florenzi e il pilota N...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter