Schizofrenia, forme genetiche

Cos'è e come si manifesta la schizofrenia?

Con il termine schizofrenia ci si riferisce a una malattia psichica caratterizzata da grave alterazione del comportamento e disturbi della percezione (allucinazioni) e del pensiero (deliri). I deliri e le allucinazioni sono detti anche sintomi positivi o produttivi e si accompagnano ai sintomi negativi, caratterizzati da apatia con appiattimento affettivo e povertà ideativa, responsabili della perdita del contatto con la realtà da parte del paziente e del suo isolarsi in un mondo incomprensibile agli altri.La malattia esordisce in media nella fascia di età compresa tra i 17 e i 30 anni per gli uomini, mentre nelle donne l’esordio può avvenire intorno ai 35 anni. La prevalenza di tale disturbo è pari all’ 1% e il suo decorso è considerato tendenzialmente cronico, con l’alternarsi di periodi in cui i sintomi si aggravano o si attenuano.

Come si trasmette la schizofrenia?

Sono molte le teorie sulle possibili origini della schizofrenia, anche se in realtà non si può ancora riconoscere una causa certa, ma si può parlare di fattori di rischio, ossia di condizioni che predispongono un individuo a sviluppare la malattia più degli altri. Tali fattori sono dovuti a componenti genetiche, fattori biologici, fattori psicologici.

Come avviene la diagnosi della schizofrenia?

La diagnosi si basa sull'osservazione clinica. Nella fase iniziale della malattia il soggetto comincia a rendere meno dal punto di vista scolastico o lavorativo e si avvia verso un inspiegabile ritiro sociale, con abbandono delle relazioni interpersonali. Questi sintomi, tuttavia, non sono sufficienti per fare diagnosi e sono spesso riconosciuti dopo che la patologia esordisce in fase acuta: tale fase è caratterizzata dalla presenza di sintomi positivi e negativi che destrutturano la personalità del paziente e lo rendono incapace di pensare chiaramente, gestire le proprie emozioni, prendere decisioni e relazionarsi con gli altri.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la schizofrenia?

Attualmente la schizofrenia è trattata con la somministrazione di farmaci antipsicotici che curano sia i sintomi positivi sia quelli negativi della malattia. I farmaci sono utilizzati unitamente all’impiego di programmi strutturati di riabilitazione psicosociale dei pazienti affetti.

Orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sulle forme genetiche di schizofrenia

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter