Schisi oro-facciale

Cosa sono e come si manifestano le schisi oro-facciali?

Le schisi oro-facciali sono malformazioni congenite che si manifestano con fessurazione delle labbra e/o del palato (labbro leporino). L'incidenza è di circa un caso ogni 600 nati vivi. In assenza di cure, queste condizioni comportano notevoli difficoltà di alimentazione, respirazione e fonazione per la mancata separazione tra la cavità orale e quella nasale. L'anomalia del volto può inoltre rendere problematici i contatti sociali.

Come si trasmettono le schisi oro-facciali?

Si ritiene che, nella maggioranza dei casi, le schisi oro-facciali dipendano da interazioni tra fattori di rischio ambientale (per esempio, esposizione durante la gravidanza a fumo o alcol) e fattori genetici.

Come avviene la diagnosi delle schisi oro-facciali?

La diagnosi è essenzialmente clinica.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per le schisi oro-facciali?

La terapia è essenzialmente di tipo chirurgico. È molto importante che i pazienti vengano seguiti per alcuni anni, almeno fino al completamento della crescita, da un'équipe multispecialistica (chirurgo maxillofacciale, ortodontista, otorinolaringoiatra, dentista, audiologopedista, psicologo, ecc.). L'assunzione di acido folico prima del concepimento e durante la gravidanza è risultata protettiva rispetto allo sviluppo di queste malformazioni.

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

Dopo aver preso visione dell'informativa il Soggetto interessato liberamente dichiara:

Desidero ricevere assistenza dal servizio Info_Rare che risponderà via email alle richieste di chi ha scoperto di avere una malattia genetica rara o vuole avere informazioni sui progetti di ricerca attualmente in corso.*

Le ultime notizie

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter