Sindrome di Gilles de la Tourette

Cos'è e come si manifesta la sindrome di Tourette?

La sindrome di Gilles de la Tourette (o sindrome di Tourette) è una condizione neurologica caratterizzata dall'associazione tra tic involontari (di tipo motorio oppure vocale) a disturbi psichiatrici o del comportamento quali: disturbo ossessivo-compulsivo, crisi di panico e d'ansia, iperattività con disturbi dell'attenzione, disturbi del sonno e dell'apprendimento. Questa condizione esordisce durante l'infanzia e si sviluppa con fasi di relativo peggioramento e remissione dei tic. La maggior parte dei pazienti mostra un miglioramento alla fine dell'adolescenza, ma i sintomi possono persistere nell'età adulta in circa un terzo dei casi. Nella maggior parte dei casi, comunque, la malattia non ha conseguenze importanti sulla vita sociale, scolastica e professionale delle persone colpite.

Come si trasmette la sindrome di Tourette?

La sindrome di Tourette è associata a una disfunzione del sistema di comunicazione tra le cellule di alcune aree del cervello basato sul neurotrasmettitore dopamina (sistema dopaminergico). La sua causa non è ancora nota: si ipotizza tuttavia che abbia una componente genetica e che i geni coinvolti possano essere diversi (sebbene non ne siano ancora stati identificati). È possibile che anche alcuni fattori ambientali (reazioni immunitarie, fattori tossici) possano contribuire alla sua insorgenza.

Come avviene la diagnosi della sindrome di Tourette?

La diagnosi si basa sulla storia clinica e familiare del paziente.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la sindrome di Tourette?

Non esiste al momento una terapia specifica risolutiva. Le forme più lievi non necessitano di trattamenti, mentre quelle moderate o gravi possono trarre giovamento da terapie farmacologiche (per esempio farmaci neurolettici). Interventi mirati possono inoltre essere prescritti per eventuali disturbi psichiatrici o del comportamento. Di recente, si sono ottenuti buoni risultati nel trattamento delle forme più gravi della malattia con la stimolazione cerebrale profonda delle aree cerebrali coinvolte, ma si tratta di risultati da verificare. Può essere d'aiuto l'assistenza psicologica per i pazienti e i loro familiari.

orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sulla sindrome di Tourette

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter