Cheratitie stromale erpetica

Cos'è e come si manifesta la cheratite stromale erpetica?

La cheratite stromale erpetica è una condizione causata da infezione della cornea da parte del virus Herpes simplex di tipo 1. Si manifesta con fotofobia (intolleranza alla luce), sensazione di corpo estraneo, dolore, annebbiamento e riduzione dell'acuità visiva. Nella maggior parte dei casi, le infezioni guariscono senza conseguenze, ma dopo l'infezione primaria il virus può rimanere latente e poi riattivarsi. Lo stroma rappresenta uno dei tessuti più colpiti nelle riattivazioni. Esistono due tipi di cheratite erpetica stromale: immune e necrotizzante. Il primo, più comune, è una manifestazione cronica dovuta a infiammazione del tessuto; il secondo, più raro, è dovuto direttamente all'infiltrazione del virus nel tessuto e comporta ulcere e necrosi.

Come si trasmette la cheratite stromale erpetica?

La malattia è dovuta a un'infezione virale.

Come avviene la diagnosi della cheratite stromale erpetica?

La diagnosi si basa sull'osservazione clinica e su test di ricerca del virus e degli anticorpi.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la cheratite stromale erpetica?

Le infezioni primarie vengono trattate con farmaci antivirali (aciclovir) e corticosteroidi; nel caso della cheratite stromale di tipo necrotizzante può essere utile anche la somministrazione di antibiotici. È inoltre disponibile un vaccino, che permetterebbe di ridurre l'intensità e la durata delle recidive.

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
«Un’esortazione da fare alla Fondazione? Sfruttateci di più». Anna Maria Accoto, 39 anni, consulente del lavoro e coordinatrice Telethon per la provincia di Lecce ha energia da vendere, a tal punto da suggerire che il suo ruolo e il suo impegno possano essere “utilizzati” ancora di più per attir...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter