Agammaglobulinemia

Cos'è e come si manifesta l’agammaglobulinemia?

Per agammaglobulinemia si intende una condizione caratterizzata dall'assenza, per cause differenti, di anticorpi circolanti (immunoglobuline). Ne esistono due tipi principali: l'agammaglobulinemia legata all'X e l'agammaglobulinemia autosomica recessiva. Entrambe sono caratterizzate da estrema suscettibilità a infezioni batteriche ricorrenti, in particolare delle vie respiratorie e dell'intestino. La prognosi per gli individui colpiti è migliorata notevolmente negli ultimi 20 anni, in seguito alla diagnosi precoce, alla disponibilità di antibiotici e alle terapie a base di immunoglobuline.

Come si trasmette l’agammaglobulinemia?

L'agammaglobulinemia legata all'X dipende dalla mancata produzione di immunoglobuline a causa di un difetto di maturazione delle cellule deputate a questo compito, i linfociti B. È causata da mutazioni del gene BTK, localizzato sul cromosoma X: in genere solo i maschi presentano i sintomi, mentre le femmine sono portatrici sane. L'agammaglobulinemia autosomica recessiva è caratterizzata dall'assenza di linfociti B maturi nel sangue; ne sono state descritte diverse varianti molecolari. In tutte, occorre ereditare due copie alterate del gene coinvolto da entrambi i genitori per ereditare la malattia.

Come avviene la diagnosi dell’agammaglobulinemia?

La diagnosi si basa sull'osservazione clinica e può essere confermata dall'analisi molecolare, specie nel caso della forma legata all'X, per la quale è disponibile anche la diagnosi prenatale.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per l’agammaglobulinemia?

La terapia si basa principalmente sulla regolare infusione di immunoglobuline per via endovenosa o sottocutanea.

Orphanet
Consulta anche la scheda di Orphanet sull'agammaglobulinemia

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

Dopo aver preso visione dell'informativa il Soggetto interessato liberamente dichiara:

Desidero ricevere assistenza dal servizio Info_Rare che risponderà via email alle richieste di chi ha scoperto di avere una malattia genetica rara o vuole avere informazioni sui progetti di ricerca attualmente in corso.*

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Per la lotta alle malattie genetiche rare c’è la ricerca di Fondazione Telethon.Per altre situazioni ci sono i The Pills. Il noto gruppo di influencer della rete, formato da Luca Vecchi, Luigi Di Capua e Matteo Corradini, ha scelto di rispondere #presente realizzando un video in perfetto stile T...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter