FEDERICO SICCA

FEDERICO SICCA

Nato a Napoli nel 1971, Federico Sicca si è laureato nel 1995 in Medicina e chirurgia presso l’Università "Federico II” di Napoli e si è specializzato in Neuropsichiatria infantile nel 2000 presso la Seconda Università di Napoli.

Ha svolto parte della sua formazione specialistica presso la Neuropediatria dell’Hopital Saint-Vincent-De-Paul a Parigi e attualmente ricopre la carica di ricercatore presso i laboratori di Neurofisiologia clinica e Medicina molecolare dell’ IRCCS Fondazione Stella Maris a Pisa.

La sua attività di ricerca è focalizzata sugli aspetti clinici e molecolari delle epilessie e dei disturbi del neurosviluppo associati, principalmente disturbi dello spettro autistico

Da clinico sono stato colpito dall’elevata frequenza con cui epilessie e disturbi dello spettro autistico sono associati in età evolutiva. Ho deciso di esplorare le basi molecolari comuni ai due disturbi nella speranza di comprenderne più a fondo i meccanismi fisiopatologici, e di trovare cure farmacologiche più mirate ed efficaci.

FEDERICO SICCA Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il deci...
immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter