FEDERICO SICCA

FEDERICO SICCA

Nato a Napoli nel 1971, Federico Sicca si è laureato nel 1995 in Medicina e chirurgia presso l’Università "Federico II” di Napoli e si è specializzato in Neuropsichiatria infantile nel 2000 presso la Seconda Università di Napoli.

Ha svolto parte della sua formazione specialistica presso la Neuropediatria dell’Hopital Saint-Vincent-De-Paul a Parigi e attualmente ricopre la carica di ricercatore presso i laboratori di Neurofisiologia clinica e Medicina molecolare dell’ IRCCS Fondazione Stella Maris a Pisa.

La sua attività di ricerca è focalizzata sugli aspetti clinici e molecolari delle epilessie e dei disturbi del neurosviluppo associati, principalmente disturbi dello spettro autistico

Da clinico sono stato colpito dall’elevata frequenza con cui epilessie e disturbi dello spettro autistico sono associati in età evolutiva. Ho deciso di esplorare le basi molecolari comuni ai due disturbi nella speranza di comprenderne più a fondo i meccanismi fisiopatologici, e di trovare cure farmacologiche più mirate ed efficaci.

FEDERICO SICCA Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Non siete soli. È questo il messaggio che XLPDR International Association Onlus, tra le Associazioni Amiche di Fondazione Telethon, ha scelto di trasmettere nel documentario “Pensavo di essere diverso”. Un corto a cura del regista Kemal Comert, in cui le immagini si fondono con le parole con una ...
immagine-anteprima-news
Quando si decide di far procedere la propria esistenza lungo le direttrici della solidarietà e dell’altruismo è comprensibile desiderare che questo tracciato possa proseguire all’infinito, oltre ogni umana esperienza. Il lascito può darci, in questa prospettiva, serenità e gioia di vivere, anche ...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter