CARLO SALA

CARLO SALA

Nato nel 1965 a Merate (LC), Carlo Sala si è laureato all'Università di Milano e ha ottenuto il dottorato in Farmacologia e Tossicologia medica.

Ha svolto il suo post-doc all'Università di Harvard, per poi rientrare in Italia grazie a una "Giovanni Armenise Harvard Foundation Career Award" nel 2001.

Attualmente Carlo Sala è ricercatore presso l'Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche, a Milano.

Nella sua attività di ricerca, Carlo Sala studia i disordini dello spettro autistico e le malattie del neurosviluppo, che colpiscono più del 2% della popolazione mondiale e sono spesso associate a disabilità intellettiva. In particolare, utilizzando una batteria di tecnologie complementari che comprendono l'utilizzo di modelli in vivo ed in vitro, come neuroni ottenuti dalla riprogrammazione di cellule somatiche di pazienti, sta caratterizzando il funzionamento di geni sinaptici le cui mutazioni causano autismo ed epilessia.

 

Ho avuto modo di conoscere alcuni dei bambini affetti dalla sindrome di Phelan-McDermid. I loro visi i loro sguardi sono lo stimolo costante al mio lavoro.

Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il deci...
immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter