Il programma carriere di Fondazione Telethon è nato nel 1999 su iniziativa del premio Nobel Renato Dulbecco per scommettere sulla carriera di giovani ricercatori italiani.

"Ho deciso di dedicare il mio compenso per la partecipazione al festival di Sanremo allo sviluppo di un progetto che faccia rientrare in Italia gli scienziati migliori. Voglio che sia portato avanti da Fondazione Telethon, garanzia di trasparenza ed efficienza".

Renato Dulbecco, Premio Nobel per la Medicina

Dal 1990 ad oggi la Fondazione ha investito sull’Istituto Telethon Dulbecco circa 36 milioni di euro.
L'Istituto Telethon Dulbecco non è un istituto fisico, ma un programma creato per indirizzare e sostenere la carriera indipendente di giovani ricercatori impegnati sullo studio delle malattie genetiche in laboratori di ricerca in Italia.

9 carriere attive
40 carriere sostenute ad oggi
33 laboratori indipendenti creati in Italia ad oggi

L'Istituto Telethon Dulbecco recluta ricercatori brillanti e promettenti, ai quali vengono assicurati cinque anni di stipendio e fondi di ricerca per lavorare in istituti italiani di loro scelta. In base ai loro risultati e alla valutazione della Commissione medico-scientifica di Telethon, il finanziamento può essere riconfermato.

L'elenco completo dei nostri ricercatori DTI

DTI Senior

DTI Assistant

Laura Cancedda è una DTI Assistant e si sta occupando di un progetto sulla sindrome di Down.
Insieme a Giovanni Piccoli, ha pubblicato uno studio su Brain che apre nuove prospettive alla comprensione dello sviluppo delle malattie del sistema nervoso: in particolare ha collegato per la prima volta il mancato sviluppo di una specifica area del cervello ai disturbi dell’autismo

"L'aspetto più affascinante del mio lavoro è la possibilità di contribuire alla conoscenza su patologie che affliggono i pazienti e le loro famiglie" 

Laura Cancedda

Il tuo browser non è più supportato da Microsoft, esegui l'upgrade a Microsoft Edge per visualizzare il sito.