Nata a Ravenna nel 1962, Maria Capovilla si è laureata in Scienze biologiche all’Università di Bologna, conseguendo successivamente il dottorato di ricerca in Genetica all’Università di Ferrara e l’abilitazione a dirigere le ricerche (Habilitation à diriger des recherches – HDR) presso l’Università di Strasburgo.Dopo un periodo di ricerca all’estero, primanegli Stati Uniti presso il Baylor college di medicina di Houston e poi presso il Centro nazionale della ricerca scientifica francese (CNRS), Maria Capovilla è rientrata in Italia grazie al programma carriere di Fondazione Telethon: dal 2004 al 2011 è stata ricercatrice dell’Istituto Telethon Dulbeccopresso il Dipartimento di Biologia ed evoluzione dell’Università di Ferrara.L’attività di ricerca di Maria Capovilla è incentrata sull’utilizzazione del moscerino della frutta(Drosophila) per indagare le basi molecolari delle malattie neurodegenerative umane e per studiare le malattie cardiache congenite, causa importante di morte prenatale e neonatale.Attualmente opera presso l’Institute Sophia Agrobiotec del CNRS in Francia.

Il tuo browser non è più supportato da Microsoft, esegui l'upgrade a Microsoft Edge per visualizzare il sito.