Marco Tartaglia

Nato a Roma nel 1966, Marco Tartaglia si è laureato in Scienze biologiche all’Università Tor Vergata di Roma. Dopo il dottorato di ricerca in Auxologia e il master europeo in Antropologia e biologia umana, ha svolto il suo post-doc in genetica umana e genetica medica presso l’Istituto superiore di sanità e la Mount Sinai School of Medicine di New York. Attualmente Marco Tartaglia è ricercatore Telethon presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e ricopre il ruolo di professore associato presso il dipartimento di Pediatria della Mount Sinai School of Medicine di New York. I suoi studi hanno portato alla scoperta dei geni responsabili, quando mutati, della sindrome di Noonan e di altre malattie dello sviluppo, coinvolti anche nell’insorgenza di alcune forme di leucemia.
«Sono un ricercatore perché sono curioso per natura. Durante gli anni universitari sono rimasto affascinato dalle nuove opportunità offerte dalla genetica per comprendere la storia naturale dell’uomo e ricostruire i processi microevolutivi delle popolazioni umane. Successivamente, il mio interesse per la genetica e la biologia cellulare è stato progressivamente diretto alla comprensione dei meccanismi molecolari responsabili di malattie nell’uomo. Essere ricercatore significa avere la consapevolezza di dover contribuire in maniera significativa al progresso della conoscenza e porre quest’ultima a servizio della società. Questa forte motivazione e l’attrazione per il sapere trainano la mia passione e il mio impegno, nonostante le difficoltà e la cecità e l’indifferenza di chi ci governa».