Identificazione del gene responsabile di una forma di epilessia dell’infanzia ad ereditarietà autosomica recessiva

  • 2 Anni 2002/2004
  • 80.000€ Totale Fondi
Lo studio si propone di isolare il gene responsabile di una forma familiare di epilessia mioclonica dell'infanzia. Questa patologia viene trasmessa da genitori portatori sani al 25% dei figli con una modalità definita autosomica recessiva. Dal punto di vista clinico l'EMFI caratterizzata da convulsioni febbrili in età infantile, crisi miocloniche prolungate che tendono a persitere per tutta la vita e rare crisi di tipo generalizzato. Precedenti studi da noi eseguiti hanno portato alla localizzazione del gene malattia presso una ristretta regione del cromosoma 16. Il presente progetto si propone di identificare il gene mutato attraverso diverse fasi: - delimitazione delle regioni cromosomiche contenenti i geni attraverso l'analisi delle ricombinazioni e degli aplotipi ancestrali. - analisi delle sequenze messe a disposizione dal progetto Genoma Umano e sviluppo di mappe geniche. - individuazione dei geni potenzialmente coinvolti nell'eziologia dell'epilessia. - analisi della sequenza codificante mediante sequenziamento del DNA genomico dei pazienti. Lo studio riveste una notevole importanza dal momento che ad oggi nessun gene stato associato ad una qualsiasi forma di epilessia idiopatica a trasmissione recessiva ed il suo studio potrebbe aprire nuovi orizzonti nella comprensione dei meccanismi molecolari cui si associano le crisi epilettiche. Fino ad oggi infatti gli unici geni epilessia codificano per proteine coinvolte nella formazione di canali ionici neuronali e sono specificamente associati ad epilessie a trasmissione dominante o di natura sporadica. L'individuazione di geni mutati permetterebbe lo sviluppo di test genetici per la diagnosi differenziale delle epilessie miocloniche dell'infanzia e per una più mirata consulenza genetica.

Scientific Publications

Il tuo browser non è più supportato da Microsoft, esegui l'upgrade a Microsoft Edge per visualizzare il sito.