Caratterizzazione funzionale di una nuova proteina gap coinvolta nell’epilessia umana

  • 2 Anni 2006/2008
  • 129.000€ Totale Fondi
Abbiamo recentemente identificato il gene responsabile di una forma familiare di epilessia. Lo scopo dello studio proposto è quello di definire il ruolo biologico di tale gene e di chiarire l’effetto epilettogeno delle mutazioni. Inizialmente determineremo in quale tessuto o organo si esprime tale gene e dove è localizzata la corrispondente proteina nella cellula. Per define la funzione molecolare in cui è coinvolta la nuova proteina cercheremo di identificare proteine interattrici con funzione nota. Sulla base della similarità della sequenza aminoacidica con proteine (GAP) attivatrici delle GTPasi (Rab) coinvolte nella regolazione del trasporto vescicolare, abbiamo ipotizzato che la nuova proteina potesse allo stesso modo interagire con qualche proteina Rab. Pertanto determineremo innanzi tutto se la nuova proteina interagisca con proteine Rab specificamente coinvolte in funzioni neuronali. Inoltre cercheremo di identificare ulteriori proteine interattrici mediante una tecnolologia innovativa basata sulla ionizzazione laser e la spettrometria di massa (SELDI-TOF-MS). Sulla base di questi sperimenti sarà possibile studiare il ruolo della nuova proteina in processi cellulari specifici attraverso l’iperespressione e il silenziamento della proteina. Infine indagheremo le disfunzioni moleculari e cellulari delle mutazioni epilettogene paragonando il comportamento della proteina normale e patologiche nel corso degli esperimenti. Pertanto lo studio potrà contribuire alla comprensione dei fattori biologici responsabili della ipereccitabilità neuronale alla base delle crisi epilettiche. La caratterizzazione di una una nuova proteina coinvolta nell’epilessia fornirà inoltre un nuovo target per lo sviluppo di farmaci antiepilettici.

Scientific Publications

Il tuo browser non è più supportato da Microsoft, esegui l'upgrade a Microsoft Edge per visualizzare il sito.