Basi molecolari della sindrome di noonan e di malattie genetiche correlate

  • 2 Anni 2010/2012
  • 231.700€ Totale Fondi
La sindrome di Noonan è una malattia genetica a trasmissione autosomica dominante caratterizzata da cardiopatia congenita accompagnata da facies dismorfica, bassa statura, difetti scheletrici ed ematologici e deficit cognitivo di entità variabile. Ha un’incidenza di 1:1000-1:2500 nati vivi, ed è una delle più frequenti condizioni sindromiche associate a difetti cardiaci congeniti. Passati studi del proponente avevano permesso di identificare PTPN11, SOS1, NRAS, KRAS, RAF1, SHOC2 e BRAF quali geni coinvolti nella patogenesi di questa malattia in circa il 75% dei soggetti affetti. Questi geni codificano per proteine che giocano un ruolo chiave nell’attivazione delle vie di trasduzione del segnale mediate dalle proteine RAS. Gli studi condotti nell’ambito del progetto GGP10020 hanno contribuito in maniera significativa alla comprensione delle basi molecolari di questa malattia dello sviluppo; in particolare, hanno portato alla scoperta di due nuovi geni implicati nella patogenesi e hanno consentito di definire con più accuratezza la prevalenza, la diversità, il significato funzionale, la rilevanza clinica e lo spettro fenotipico delle mutazioni nei geni precedentemente identificati. Le scoperte e informazioni prodotte durante questi due anni di attività sono attualmente utilizzate nella pratica clinica per favorire una corretta e più veloce diagnosi, così come una migliore presa in carico dei pazienti.  

Scientific Publications

Il tuo browser non è più supportato da Microsoft, esegui l'upgrade a Microsoft Edge per visualizzare il sito.