Walk Of Life 2015: in corsa per la ricerca

Napoli: oltre 5.000 partecipanti

"Una giornata vincente, oltre ogni aspettativa". A parlare è Pierfrancesco, il papà di Niccolò, in pole position con la sua energia anche quest'anno. "Ognuno di noi ha dato il massimo". Il calore di Napoli non ha tradito le attese: "Napoli ha risposto presente: si è dimostrata ancora una volta una città solidale"
Oltre 5.000 partecipanti per un evento che ha visto la presenza anche dei ricercatori dell'Istituto Telethon di Pozzuoli (Tigem). "Vedere Piazza del Plebiscito piena di magliette blu - continua papà Pierfrancesco - è stato veramente un bel vedere". Il Villaggio Telethon, con stand e gazebo per piccoli e grandi, ha diffuso informazioni sulla ricerca e raccolto le iscrizioni alla gara. "La Walk Of Life 2015 rappresenta un grande segnale - afferma Pierfrancesco - perchè se noi genitori non supportiamo Telethon insieme ai nostri bambini allora diventa tutto più difficile". E invece erano tutti lì: Niccolò, Gabriele, Antimo, Raffaele, insieme per ricordare Spiderciccio, già omaggiato dalla città con un bellissimo murales".
Cosa rappresenta quindi l'operato della Fondazione in una realtà come Napoli? "Questa è una città difficile, piena di barriere. Portare 5.000 persone e moltissime carrozzine su strade sconnesse a sostenere la ricerca contro le malattie genetiche rare è un grandissimo risultato". L'animo di Napoli è nobile, e questa ne è un'ulteriore dimostrazione: "Napoli sostiene chi lotta ogni giorno per vivere, e non sopravvivere, con la propria disabilità".
Il trend della partecipazione alla Walk Of Life si conferma più che positivo: 2.300 persone nel 2013, 3.900 nel 2014 e oltre 5.000 quest'anno. Anche la raccolta ha compiuto un passo in avanti: oltre 40.000 euro andranno a sostenere chi lotta quotidianamente contro una malattia genetica rara, offrendo speranze e risposte concrete.

Il trend della partecipazione a Walk Of Life di Napoli si conferma più che positivo: 2.300 persone nel 2013, 3.900 nel 2014 e oltre 5.000 quest'anno. Anche la raccolta ha compiuto un passo in avanti: oltre 40.000 euro andranno a sostenere chi lotta quotidianamente contro una malattia genetica rara, offrendo speranze e risposte concrete.

L'edizione  si è svolta il 19 aprile in ricordo di Francesco, bambino napoletano scomparso prematuramente a causa della malattia di Pompe, e dedicata a Nicolò affetto da atrofia muscolare spinale di tipo I.

La gara competitiva è stata vinta da Paolo Ciappa della S.E.F Stamura Ancona, mentre Marco Piccolo (International Security Service) e Gianluca Piermatteo (Mov. Sport. Bartolo Longo) hanno ottenuto il secondo e il terzo posto. Per maggiori informazioni leggi qui.

 

 

Catania: raccolti 45.000 euro

Anche Catania risponde presente a Telethon. Il successo della Walk Of Life 2015 tenutasi il 12 aprile ha superato quello delle edizioni precedenti, con circa 9.500 presenze.

Oltre 200 artisti si sono alternati sul palco prestando la loro voce e i loro strumenti in maniera assolutamente gratuita per Telethon.

Un bilancio assolutamente positivo, che conferma l'impegno di una città come Catania nella lotta alle malattie genetiche rare: il ricavato ha toccato quota 45.000 euro.

Una crescita esponenziale, basti pensare che  durante 1° edizione sono stati venduti in vendita 1300 zaini; nella 2° edizione 4000, nella 3° 8000 fino ai 9000 zaini dell'edizione 2015.

Ma la solidarietà di Catania per Telethon non finisce qui. L'appuntamento è al 17 maggio, quando ci sarà il Grand Prix Regionale, la maratona competitiva legata alla Walk Of Life. Per altre informazioni clicca qui.