Roberto risponde #presente per Irene, che affronta la Sindrome di Down

Ci sono persone come Roberto che dedicano la loro vita a obiettivi concreti come aiutare le persone con una disabilità. Per questo Roberto oggi è presidente Anffas - Associazione Nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e insieme ai volontari dell’associazione promuove ogni giorno progetti di solidarietà per tante persone come Irene, che affronta la sindrome di Down.

Irene non subisce le sue giornate passivamente, ma le aggredisce con entusiasmo, alla ricerca di sempre più spazi di autonomia. La sua vita è piena di passioni: dalla musica e il ballo allo sport. Danza classica, judo, ginnastica ritmica sono alcune delle attività che Irene svolge da sempre, per stare in mezzo alle persone e farsi volere bene da tutti. Perché il suo sorriso e la sua determinazione sono contagiosi.
La sua voglia di mettersi in gioco è talmente forte da riuscire a realizzare un grande sogno: essere invitata a partecipare ai Giochi Mondiali di Special Olympics svoltisi a Los Angeles, dedicati a tanti atleti con una disabilità intellettiva come lei, che non si fermano di fronte alla malattia. Neanche noi e Anffas vogliamo fermarci, e tu?
Rispondi #presente per Irene, fai come i volontari ANFFAS: sostieni la ricerca sulle malattie genetiche con una donazione a Telethon!

E tu, come sarai #presente?

Come rispondiamo #presente per la sindrome di Down

Ad oggi Fondazione Telethon ha finanziato 15 progetti di ricerca sulla sindrome di Down che hanno coinvolto 13 diversi gruppi di ricerca, per un finanziamento totale di 1,8 milioni di euro.

Le persone con sindrome di Down come Irene presentano una disabilità intellettiva che varia molto a seconda del caso. Possono avere difficoltà a esprimersi, difficoltà nel movimento e ritardi nella crescita. Al momento non esiste una cura per questa malattia genetica, si può però migliorare la durata e la qualità della vita delle persone con terapie riabilitative fisiche e mentali, che ne favoriscono l’inserimento sociale, scolastico e lavorativo.

Su questo fronte è importante la partnership che abbiamo stabilito proprio con Anffas, per sostenere progetti di ricerca sulle disabilità intellettive e del neuro sviluppo.

Fai come Roberto, rispondi anche tu #presente contro le malattie genetiche come la Sindrome di Down. Scopri il rapporto di Irene con la malattia.