INSONNIA FATALE FAMILIARE: TRATTAMENTO PREVENTIVO CON DOXICICLINA IN SOGGETTI A RISCHIO GENETICO DI MALATTIA

L'obbiettivo della ricerca

Ricercatore titolare

GIANLUIGI FORLONI

Partners

FABRIZIO TAGLIAVINI

Lo studio prevede il trattamento preventivo di soggetti a rischio genetico di insonnia fatale familiare (FFI) con l'antibiotico doxiciclina.

La FFI è una malattia neurodegenerativa ad esito fatale caratterizzata da insonnia progressiva e alterazioni delle funzioni neurovegetative. La FFI è una malattia da prioni di tipo ereditario, dovuta a una mutazione nel gene della proteina prionica. Lo studio si avvale della collaborazione del Dr. Roiter che partendo dal primo caso di FFI ha svolto un'indagine genealogica individuando i progenitori dei pazienti affetti da FFI fino alla settima generazione. I discendenti vivono in Veneto e sono riuniti in un'associazione che, tra i vari scopi, ha quello di seguire gli sviluppi degli studi relativi a FFI in chiave conoscitiva e terapeutica. Un centinaio di queste persone hanno espresso la loro disponibilità a partecipare allo studio. Sono state effettuate le indagini genetiche che hanno permesso di identificare i soggetti portatori della mutazione FFI. Poiché la malattia è molto aggressiva, dal momento in cui viene diagnostica conduce a morte in poco più che un anno, è molto difficile che una terapia sia in grado di fermarla. Come per altre patologie neurodegenerative è più probabile che un approccio preventivo sia efficace. Studi sperimentali e alcune evidenze cliniche hanno indicato nell'antibiotico doxiciclina un possibile candidato al trattamento preventivo dell'FFI. L'età maggiormente a rischio di sviluppare la malattia è tra i 50 e 55 anni, è stato quindi deciso di trattare per 10 anni con doxiciclina i soggetti portatori della mutazione nati tra il 1958 e il 1969. I soggetti scelti sono valutati all'inizio e nel corso del trattamento e confrontati con soggetti non portatori, simili per caratteristiche anagrafiche. Lo studio è iniziato nel 2012. Nei prossimi anni si potrà valutare se la doxiciclina si dimostra efficace nel prevenire o almeno ritardare lo sviluppo della malattia.

Malattie

Insonnia fatale familiare

Lo studio prevede il trattamento preventivo di soggetti a rischio genetico di insonnia fatale familiare (FFI) con l'antibiotico doxiciclina.

Pubblicazioni scientifiche


Dona ora

Basta un piccolo gesto per dare una speranza concreta alle persone che lottano contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter