Glomerulonefrite membranoproliferativa primaria

Cos'è e come si manifesta la glomerulonefrite membranoproliferativa primaria?

La glomerulonefrite membranoproliferativa primaria è una malattia renale di natura infiammatoria che colpisce i glomeruli, cioè le unità filtranti dei reni. Può manifestarsi sia nell'adulto (nel 60% circa dei casi) sia nel bambino (nel 40% dei casi). I sintomi principali sono: perdita di sangue (ematuria) e di proteine (proteinuria) nelle urine, pressione alta, alterazione del profilo lipidico del sangue (dislipidemia). In alcuni casi possono essere colpiti anche altri organi o tessuti (per esempio gli occhi o il tessuto adiposo) oltre ai reni. A seconda di caratteristiche istologiche definibili esclusivamente attraverso analisi al microscopio elettronico di campioni di biopsia si distinguono tre tipi differenti di glomerulonefrite membranoproliferativa primaria. Oltre alla forma primaria esistono anche forme secondarie, causate da altre condizioni, quali per esempio infezioni virali. 

Come si trasmette la glomerulonefrite membranoproliferativa primaria?

La glomerulonefrite membranoproliferativa primaria è caratterizzata da un'iperattivazione di una componente del sistema immunitario chiamata sistema del complemento; questa eccessiva attivazione porta alla condizione di infiammazione responsabile della malattia. Nella maggior parte dei pazienti, l'eccessiva attività del sistema del complemento sembra causata dalla produzione di un anticorpo chiamato “nephritic factor” nella quale sono probabilmente coinvolti fattori di tipo genetico. Altri pazienti mostrano invece mutazioni in geni che regolano il sistema del complemento, come il fattore H. In questi casi, la trasmissione è autosomica recessiva: occorre ereditare due copie alterate del gene da entrambi i genitori per manifestare la malattia.

Come avviene la diagnosi della glomerulonefrite membranoproliferativa primaria?

Il sospetto diagnostico può essere avanzato sulla base delle manifestazioni cliniche e di alcuni esami di laboratorio, ma la conferma definitiva avviene solo con l'analisi istologica della biopsia del tessuto renale. 

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per la glomerulonefrite membranoproliferativa primaria?

Alcuni pazienti beneficiano di terapie di immunosoppressione, a base soprattutto di steroidi (che però possono avere significativi effetti collaterali). In molti pazienti è necessario intervenire con la dialisi; è possibile il trapianto, benché la malattia tenda a ripresentarsi. Tuttavia, poiché la sua evoluzione è molto lenta, dopo il trapianto il paziente ha un'aspettativa di vita senza dialisi di circa 10-15 anni. 

Aggiornato il 23 febbraio 2012

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter