Convulsioni benigne familiari neonatali

Cosa sono e come si manifestano le convulsioni benigne familiari neonatali?

Le convulsioni benigne familiari neonatali (Benign Familial Neonatal Seizures, BFNS) sono una forma di epilessia che inizia a manifestarsi tipicamente durante la prima settimana di vita, per scomparire poi entro l’età di sei mesi. I bambini affetti non presentano particolari ritardi nello sviluppo neuropsicomotorio, ma hanno un rischio 10-20 volte maggiore di andare incontro a crisi epilettiche in età adulta rispetto ai bambini non affetti. Nonostante la relativa benignità del decorso clinico nella maggior parte dei bambini affetti, sono stati anche descritti alcuni casi di soggetti recanti mutazioni nel gene KCNQ2 associati ad alterazioni dello sviluppo neurocognitivo, quadri neuroradiologici caratteristici, e scarsa risposta ai farmaci anticonvulsivanti comunemente utilizzati (vedi anche Encefalopatia Epilettica Infantile Precoce di tipo 7).

Come si trasmettono le convulsioni benigne familiari neonatali?

La BFNS si trasmette con modalità autosomico-dominante: un individuo affetto ha cioè una possibilità su due di trasmettere la malattia ai propri figli, indipendentemente dal sesso. I geni coinvolti sono KCNQ2 (che si riscontra mutato in circa il 90% dei casi) e KCNQ3, che codificano per subunità di canali proteici che regolano il flusso di ione potassio a livello delle cellule nervose: ne consegue l’alterazione dell’attività elettrica cerebrale che è alla base dell'insorgenza delle convulsioni.

Come avviene la diagnosi delle convulsioni benigne familiari neonatali?

La diagnosi è innanzitutto clinica ed è aiutata dall’anamnesi. La conferma si ha dall’analisi genetica.

Quali sono le possibilità di cura attualmente disponibili per le convulsioni benigne familiari neonatali?

Le convulsioni nei neonati con BFNS vengono trattate con le stesse modalità delle convulsioni neonatali non associate a BFNS. In particolare, quando necessario, vengono utilizzati farmaci antiepilettici quali il fenobarbitale , la fenitoina, e le benzodiazepine.

Ultimo aggiornamento 2015

Cerchi informazioni sulle malattie genetiche? Scrivi ai nostri genetisti

INFORMATIVA ai sensi dell art.13 del D.Lgs. 196/2003
I dati personali e sensibili verranno registrati e custoditi in un database informatico della Fondazione Telethon, quale Titolare del trattamento dei dati, al fine di costruire e mantenere per ciascuno utente una scheda rintracciabile, da consultare in caso di futura richiesta da parte dello stesso utente. Il conferimento dei dati è facoltativo, ma il rifiuto comporta l’impossibilità di dar luogo a tale finalità.
I dati non verranno diffusi, ma potranno essere comunicati a soggetti incaricati, all'interno della Fondazione Telethon, con le modalità previste dalla normativa.
Potrà esercitare tutti i diritti previsti all’art.7 del d.lgs.196/2003, facendone richiesta al Titolare del trattamento – Fondazione Telethon, Piazza Cavour, 1 – 20121 - Milano, nella persona del Responsabile dell’Ufficio Filo diretto con le Malattie Genetiche.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

Ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. 196/2003, preso atto dell’informativa che precede e di quanto previsto all’art.7 d.lgs.196/2003, liberamente decide di dare il consenso Non dare il consenso al trattamento dei dati personali

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
«Un’esortazione da fare alla Fondazione? Sfruttateci di più». Anna Maria Accoto, 39 anni, consulente del lavoro e coordinatrice Telethon per la provincia di Lecce ha energia da vendere, a tal punto da suggerire che il suo ruolo e il suo impegno possano essere “utilizzati” ancora di più per attir...
immagine-anteprima-news
Il cuore di Alessandro Florenzi per la Fondazione Telethon batte anche nella NASCAR europea. La stella della Roma e il pilota capitolino Simone Laureti, porteranno la ricerca nel mondo delle corse americane. La grande amicizia che lega il pilastro della nazionale Alessandro Florenzi e il pilota N...

Dona ora per la ricerca

Basta un piccolo gesto per regalare una speranza concreta a chi lotta ogni giorno contro una malattia genetica.

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter