VINCENZO CALAUTTI

VINCENZO CALAUTTI

Nato a Torino nel 1962, Enzo Calautti si è laureato in Medicina e chirurgia all'Università di Torino.

Dopo un periodo di ricerca negli Stati Uniti, prima presso l'Università di Yale e poi presso il Massachusetts General Hospital di Boston, durante cui consegue il PhD in Biologia molecolare, Enzo Calautti rientra in Italia come Group leader presso il Centro di ricerca sulle cellule staminali epiteliali della Fondazione banca degli occhi del Veneto . Dal 2006 al 2011 ha fatto parte dell'Istituto Telethon Dulbecco presso il Centro per le Biotecnologie molecolari dell'Università di Torino, dove attualmente continua a operare.

I suoi studi si focalizzano sui segnali molecolari che regolano l'autorinnovamento e il differenziamento delle cellule staminali, con l'obiettivo di rendere sicuro ed efficace l'utilizzo di queste cellule nella terapia genica delle malattie ereditarie dei tessuti di rivestimento umani, come ad esempio l'epidermolisi bollosa.

Guarda il video in cui Enzo Calautti parla delle cellule staminali.

Sostieni anche tu Telethon

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Si svolgono a Lignano Sabbiadoro (Udine) le Manifestazioni Nazionali Uildm, il più importante incontro annuale che riunisce tutte le Sezioni locali e la Direzione nazionale dell’associazione, che da 60 anni opera per promuovere la ricerca scientifica e l’informazione sanitaria sulla distrofia e l...
immagine-anteprima-news
La V edizione degli Huntington Days, le giornate di informazione e sensibilizzazione sulla malattia di Huntington, si aprono a Padova oggi mercoledì 15 maggio, con un Convegno dal titolo “Il viaggio del gene Huntington: dalla scoperta al suo silenziamento”, al quale parteciperà James Gusella, ge...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter