VERA BIANCHI

VERA BIANCHI

Nata nel 1946 a Verona, Vera Bianchi si è laureata prima in Scienze Naturali e poi in Scienze Biologiche presso l’Università di Padova.

Ha lavorato all’estero per l’Istituto Karolinska di Stoccolma, per l’Università di Stoccolma e per l’Università di Stanford.

Attualmente Vera Bianchi è professore di Biologia presso l’Università di Padova. La sua attività di ricerca si concentra sullo studio del controllo dei precursori del Dna cellulare e mitocondriale. In particolare il suo team ha individuato un gene per un enzima coinvolto nella degradazione dei precursori del Dna, le cui mutazioni sono connesse all’insorgenza della sindrome di Aicardi Goutières.

Ho scelto di fare ricerca perché mi affascina la cellula e la sua complessità. Poter spiegare anche un piccolo dettaglio dell’intricata rete di reazioni e processi che si svolgono contemporaneamente in una popolazione cellulare è per me fonte di grande soddisfazione. Penso spesso alla definizione di Karl Popper “la ricerca non ha fine”. E’ proprio così: nella mia ormai lunga carriera di ricercatrice ho vissuto molti cambiamenti del nostro modo di vedere e capire le cellule viventi, e non finisco di incuriosirmi ed entusiasmarmi per le inesauribili novità che la biologia cellulare tiene in serbo per noi.

VERA BIANCHI Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter