STEFANIA CORTI

STEFANIA CORTI

Laureata in Medicina e chirurgia all'Università di Milano, Stefania Corti si è poi specializzata in Neurologia e ha conseguito il dottorato in Medicina molecolare.

Dopo un periodo di ricerca negli Usa, presso l'Università del Minnesotha, è rientrata in Italia. Attualmente Stefania Corti è ricercatore all'Università degli Studi di Milano dove coordina un gruppo di ricerca dedicato allo sviluppo di una terapia cellulare di malattie neuromuscolari come l'atrofia muscolare spinale (Sma) e l'atrofia muscolare spinale da distress respiratorio (Smard).

 

La mia attività lavorativa si svolge sia in un ambito clinico che di ricerca: questo doppio ruolo ha molti vantaggi nella prospettiva di una traslazione clinica delle scoperte scientifiche di base. In rapporto ai pazienti affetti da malattie neuromuscolari, oltre alla naturale dedizione professionale che ogni clinico deve a loro riservare, ogni giorno è sempre maggiore il mio impegno personale nei loro confronti al fine di trovare strategie terapeutiche realmente efficaci.

Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il deci...
immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter