Nata a Voghera (PV) nel 1975, Maria Ester Bernardo si è laureata in Medicina e chirurgia all’Università di Pavia, dove ha conseguito anche la specializzazione in Pediatria.

Dopo aver svolto il dottorato di ricerca in Olanda, presso il Dipartimento di Ematologia dell’Università di Leiden, è rientrata in Italia e oggi è responsabile dell’Unità funzionale di Trapianto del midollo osseo pediatrico presso l’Ospedale San Raffaele di Milano.

Attualmente Maria Ester Bernardo è Project leader presso l’Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica di Milano: qui si occupa della caratterizzazione delle cellule staminali mesenchimali di origine midollare, ovvero quelle cellule staminali adulte e pluripotenti in grado di produrre diversi tipi di cellule specializzate del corpo. Svolge attività di ricerca di base e applicata alla clinica del trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche (cioè quelle che danno vita ai vari tipi di cellule del sangue) e della terapia genica con cellule staminali emopoietiche ingegnerizzate.

Maria Ester Bernardo è professore a contratto del corso in Pediatria dell’Università vita-salute San Raffaele.

Fare il medico ricercatore è un lavoro molto stimolante dal punto vista sia scientifico sia personale. Ho respirato "aria" di medicina sin da piccola in casa grazie al lavoro dei miei genitori. Mi sono avvicinata al mondo del trapianto di midollo osseo e delle terapie cellulari per il continuo dialogo tra clinica e ricerca e per la possibilità di confrontarsi tutti i giorni con nuovi orizzonti terapeutici. Inoltre nella parte clinica di questo lavoro c'è un'importante componente umana e di interazione con gli altri che amo coltivare.

Maria Ester Ricercatrice SR-Tiget

Sostieni anche tu Telethon

Le ultime notizie

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter