MARCO SERI

MARCO SERI

Nato a nel 1964 ad Arezzo, Marco Seri si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Siena nel 1990.

Dopo la specializzazione in Genetica Medica presso l'Università degli Studi di Genova, ha lavorato fino al 2001 all'Istituto Gaslini di Genova e nel 1994 ha trascorso anche un periodo di lavoro presso il Tigem allora con sede a Milano.

Attualmente Marco Seri è professore di Genetica Medica presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell'Università degli Studi di Bologna ed è direttore dell'Unità Operativa di Genetica Medica dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant'Orsola-Malpighi di Bologna.

Da sempre Marco Seri si occupa di indagare le basi molecolari di malattie genetiche. Ha infatti partecipato all'identificazione del gene responsabile della malattia di Hirschrprung e della malattia linfoproliferativa legata al cromosoma X. Negli ultimi anni la sua attività di ricerca si è rivolta allo studio delle basi molecolari delle paraparesi spastiche ereditarie e delle trombocitopenie ereditarie, e all'applicazione di nuove tecnologie per l’identificazione di nuovi geni responsabili di malattie genetiche ultrarare.

«Amo molto il mio lavoro. Sono un tipo curioso e mi piace indagare le basi molecolari di malattie genetiche rare. Normalmente tutto parte da pazienti e famiglie che vedo in ambulatorio, e il fatto di riuscire talvolta a trasferire a livello clinico i risultati della nostra ricerca è la cosa che mi dà maggiore soddisfazione. Capire che possiamo essere d’aiuto ai pazienti mi fa sentire realizzato come ricercatore e come uomo».

«Amo molto il mio lavoro. Sono un tipo curioso e mi piace indagare le basi molecolari di malattie genetiche rare. Normalmente tutto parte da pazienti e famiglie che vedo in ambulatorio, e il fatto di riuscire talvolta a trasferire a livello clinico i risultati della nostra ricerca è la cosa che mi dà maggiore soddisfazione. Capire che possiamo essere d’aiuto ai pazienti mi fa sentire realizzato come ricercatore e come uomo».

Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Valerio Catoia è sempre stato un nuotatore. È nato in provincia di Latina in un maggio del 2000. Mamma Emilia, casalinga, e papà Giovanni, brigadiere della Guardia di Finanza, erano molto giovani (la sorella Gaia sarebbe arrivata cinque anni dopo).   Sostieni la ricerca scientifica per tante pers...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter