ELISABETTA DEJANA

ELISABETTA DEJANA

Nata a Bologna, Elisabetta Dejana ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l'Università di Bologna, specializzandosi poi all'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano.

Ha svolto il suo post-doc all'Università Mc Master di Hamilton in Ontario. Prima di rientrare in Italia e partecipare alla fondazione del Centro FIRC di Oncologia molecolare di Milano, Elisabetta Dejana ha anche diretto un'Unità INSERM al Centro di energia nucleare di Grenoble in Francia.

Attualmente è professore ordinario di Patologia generale presso l'Università di Milano e coordina un gruppo di 20 persone all'Istituto FIRC di Oncologia molecolare (IFOM).

Elisabetta Dejana è esperta nello studio dei meccanismi che regolano lo sviluppo del sistema vascolare. Recentemente ha studiato una malattia genetica che induce malformazioni vascolari nel cervello chiamate cavernomi cerebrali. Con il suo gruppo di lavoro la ricercatrice ha individuato il meccanismo attraverso cui queste malformazioni si formano e sta lavorando per identificare una terapia che possa prevenire la loro formazione o indurne la regressione.

 

Come spesso succede con le cose che ci appassionano, le motivazioni razionali per cui ho scelto di dedicarmi alla ricerca si mescolano a quelle emotive. La comprensione dei meccanismi che regolano il funzionamento del corpo umano e la possibilità di comprendere e curare malattie importanti è per me un aspetto profondamente coinvolgente.

Ricercatore

Aiutaci anche tu, dona ora

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
Articolo tratto dal Telethon Notizie 4-2017. Di Donato Ramani Immaginate un’efficientissima équipe microchirurgica, così piccola da poter entrare nelle nostre cellule fino a raggiungere il Dna, proprio lì dove risiede un difetto genetico responsabile di una specifica malattia. Pensate poi alla po...
immagine-anteprima-news
Intervista tratta dal Telethon Notizie 4-2017. Di Donato Ramani «Abbiamo ottenuto dei risultati molto importanti grazie a una tecnica che potrebbe rappresentare il futuro della terapia genica». Ricercatore dell’Istituto San Raffaele-Telethon, premiato come giovane ricercatore emergente a fine 201...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter