ARIELA BENIGNI

ARIELA BENIGNI

Nata a Bergamo, Ariela Benigni si è laureata in Scienze biologiche all’Università di Milano e ha conseguito il PhD presso l’Universiteit Maastricht, in Olanda.

Ha trascorso periodi di formazione presso varie istituzioni internazionali tra cui il Centre Regional de Transfusion Sanguigne di Strasburgo (FR), il Guy’s Hospital a Londra (UK), e il Brigham and Women’s Hospital a Boston (USA).
Dal 1991 è segretario scientifico dell’IRCCS Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Bergamo, e dal 2000 è a capo del dipartimento di Medicina molecolare, costituito da un gruppo di oltre 60 ricercatori.
Il suo interesse nel campo della ricerca riguarda la comprensione delle cause dello sviluppo di malattie del rene comuni e rare e i meccanismi di progressione del danno che portano alla perdita della funzione dell’organo. Il suo gruppo di ricerca si occupa anche di trovare nuovi geni responsabili di malattie rare quali microangiopatie trombotiche, malattie del complemento e malattie che colpiscono i podociti, cellule che compongono il filtro del rene. L’obiettivo di questi studi è capire quali alterazioni strutturali e funzionali siano causate dalle anomalie genetiche con lo scopo di trovare nuovi terapie che proteggano il rene dalla perdita della funzione.

 

Sostieni anche tu Telethon

Le ultime notizie

immagine-anteprima-news
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il deci...
immagine-anteprima-news
Come tanti bambini Clara nasce prima del termine, ma non è questo a preoccupare mamma Melany e papà Massimo. I suoi valori di glicemia sono troppo bassi e quella che sembra una simpatica smorfia nel fare la linguaccia è in realtà un’anomalia che si chiama macroglossia. Le rassicurazioni dei pedi...

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter