A Luigi Naldini va l’Ernest Beutler Prize: un premio per l’impegno nel campo delle malattie del sangue

A Luigi Naldini va l’Ernest Beutler Prize: un premio per l’impegno nel campo delle malattie del sangue

Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget), si è distinto per lo sviluppo della terapia genica applicabile a malattie del sangue come la beta-talassemia.

News dalla ricerca

Il premio Ernest Beutler Prize 2017 è stato assegnato a Luigi Naldini dall’American Society of Hematology (ASH), la più importante associazione professionale di ematologi: un riconoscimento importante consegnato ogni anno a due scienziati che si sono distinti nel campo delle malattie del sangue.

Direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget) e docente ordinario di Istologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, Luigi Naldini è stato premiato per il contributo scientifico dato allo sviluppo della terapia genica per il trattamento di malattie genetiche rare, tra cui malattie del sangue come la beta-talassemia.

«È un grande onore ricevere questo riconoscimento dell’ASH che condivido con tutta la straordinaria squadra di collaboratori del nostro istituto, il cui impegno ha reso possibile sperimentare con successo la terapia genica con vettori lentivirali. Un risultato che non avremmo potuto conseguire senza la fiducia e il supporto pluriennale della Fondazione Telethon e dell’Ospedale San Raffaele», ha commentato così il direttore del SR-Tiget, Luigi Naldini.

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter