Dorna e SuperBike in pista per far correre la ricerca

Consegnato il primo assegno simbolico di 50mila euro a Telethon da Dorna WSBK. La collaborazione continua nei prossimi mesi con il sostegno del Mondiale Eni FIM Superbike alla missione di Telethon. Leggi ancora.

dorna

Presentato il 9 maggio, in occasione della conferenza di presentazione del quarto round del Mondiale Eni FIM Superbike, l'accordo stipulato dalla Fondazione con Dorna WSBK.

Grazie a questa intesa Dorna SBK si impegna in una serie di attività a sostegno della missione di Telethon che si concretizzano nella consegna di un primo "assegno" simbolico del valore di 50.000 euro.

«Dorna riconosce al tema della responsabilità sociale un'importanza di primo piano ed è costantemente impegnata nel charity, che da oggi ci vedrà al 100% al fianco di Telethon» ha commentato Daniel Carrera, WSBK Championship Director, dal palco del Paddock Show SBK. Un impegno al fianco della lotta alle malattie genetiche confermato anche da Stefano Pacchioli: «L'incontro tra Dorna WSBK e Telethon è stato una combinazione perfetta – ha dichiarato il COO di Dorna WSBK -: abbiamo lavorato fianco a fianco in questi mesi per concretizzare questo accordo di cui siamo molto orgogliosi».

Alessandro Betti, direttore della raccolta fondi di Telethon, ha commentato: «Siamo molto grati all’organizzazione Dorna WSBK per l'impegno dimostrato e siamo certi che con la presenza anche nel mondo delle due ruote, grazie al Mondiale Superbike, raggiungeremo un pubblico, già attento e sempre più ampio. È proprio grazie alla generosità di milioni di persone che Telethon in 24 anni di attività ha potuto investire 394 milioni di euro in oltre 2400 progetti di ricerca che hanno portato all’individuazione di 27 strategie terapeutiche per 25 malattie genetiche rare prima incurabili».

In veste di testimonial, ha partecipato alla conferenza stampa Sandro Rattazzi, volontario di Telethon, grande appassionato di moto, affetto da distrofia dei cingoli, una patologia che colpisce i muscoli e riduce la capacità di movimento. Con la sua presenza Sandro ha voluto sottolineare l'importanza delle iniziative a sostegno della ricerca come quella di Telethon e Superbike e raccontare come la sua passione motociclistica e la sua esperienza di volontario possano essere ancor più forti di una limitazione fisica.

A conclusione dell'incontro, la presentazione del nuovo logo congiunto Telethon-WSBK che raffigura un manubrio di moto che conduce un cuore.

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter