Annunciati i vincitori del bando Arisla 2017

Annunciati i vincitori del bando Arisla 2017

Sono stati presentati 143 progetti di ricerca a testimonianza dell’interesse della ricerca scientifica italiana per una malattia come la SLA.

News dalla ricerca

La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia rara neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6000 persone. Ma la ricerca non si ferma.
AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la SLA) inaugura il nuovo anno annunciando i progetti vincitori della Call for Projects 2017: il decimo bando lanciato per sostenere in modo concreto l’eccellenza della ricerca scientifica in Italia impegnata a contrastare la SLA.
Dal 2009 ad oggi la Fondazione ha investito in ricerca oltre 11,4 milioni di euro, supportando 68 progetti e oltre 260 ricercatori su tutto il territorio nazionale.
Comun denominatore dei progetti vincitori della Call for Projects 2017 è l’obiettivo di comprendere i meccanismi che sottintendono l’insorgenza della SLA e indagare il processo neurodegenerativo con approcci altamente innovativi.
Scarica il dettaglio dei progetti vincitori

I progetti vincitori sono stati selezionati dopo un attento processo di valutazione in peer-review: una metodologia utilizzata anche da Fondazione Telethon, grazie alla quale esperti revisori internazionali analizzano e giudicano le proposte progettuali secondo criteri di scientificità, oggettività e merito, escludendo ogni conflitto di interesse. Lo scopo è prediligere progetti considerati prioritari per la conoscenza ed il trattamento della SLA e per migliorare la qualità di vita dei pazienti.
«Bisogna continuare ad avere fiducia nella ricerca e combattere ogni atteggiamento miope perché i risultati raggiunti e il fermento dei ricercatori italiani in ambito SLA, come dimostrano le 143 domande sottomesse al nostro bando, testimoniano l’’impegno della comunità scientifica a fare in modo che al più presto si giunga ad una cura - afferma il Presidente di Fondazione AriSLA, Alberto Fontana - La mission di AriSLA è dare continuità al lavoro dei ricercatori, sostenendo l’innovatività e qualità dei progetti, finché la malattia non sarà sconfitta».

Dona ora

Sostenendo Telethon attraverso una piccola donazione, con il tuo contributo potrai dare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sulle storie, le attività e gli eventi della Fondazione Telethon? Iscriviti alla nostra newsletter