Monica, mamma e donatrice regolare

Una mamma sa riconoscere il dolore di un’altra mamma. Specialmente se affronta la malattia genetica rara del proprio figlio. Per questo Monica, da mamma, sceglie di sostenere la ricerca scientifica con una donazione regolare, perché sa che significa contribuire in maniera concreta alla possibilità di una cura per le malattie rare.Monica non è mai rimasta indifferente al dolore degli altri, la sua sensibilità è sempre stata un dono naturale. Ma è un’esperienza difficile che la avvicina sempre più a tante mamme che convivono con la malattia ogni giorno. Alla nascita della sua seconda figlia, Rachele, la bimba viene trasferita d’urgenza all’Ospedale pediatrico Bambin Gesù a causa di un’asfissia grave che rischia di peggiorare. Dalla sensazione di terrore dei primi momenti dopo il parto, alla frustrazione di non poter essere al fianco della sua bimba fino alla decisione di firmare subito per essere dimessa e precipitarsi dalla figlia: Monica ricorda ogni aspetto di quel periodo, anche la solidarietà, l’intimità naturale con le mamme con cui ha condiviso quel momento difficile.

«Alle mamme viene naturale reagire al dolore, alla difficoltà, solo per il fatto di essere mamme», racconta Monica. Perché è quello che ha imparato e vissuto sulla propria pelle, anche se con un esito fortunatamente positivo. La sua Rachele oggi sta bene, ma la sua esperienza in ospedale l’ha spinta a volersi attivare, a rispondere #IOPERLEI all’appello delle mamme rare che non hanno ancora la speranza di una cura.

Per questo, sceglie di avvicinarsi a Fondazione Telethon con una donazione regolare. Fai come lei!

Rispondi #IOPERLEI per le mamme rare.

RISPONDI ANCHE TU #IOPERLEI PER ARRIVARE ALLA CURA DELLE MALATTIE GENETICHE RARE

Tante mamme sono in attesa di una cura per la malattia genetica rara del proprio figlio. Per questo i nostri ricercatori sono al lavoro ogni giorno, per questo Telethon finanzia progetti di ricerca scientifica d’eccellenza che ha già raggiunto importanti risultati come la terapia genica: una strategia terapeutica innovativa che ha permesso il trattamento con efficacia di una grave immunodeficienza come l’ADA-SCID.

Una terapia che ha ottenuto anche il via libera in Europa (Strimvelis) rendendosi così disponibile a tutti i pazienti e che è stata ideata proprio all’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica di Milano, grazie a un’intuizione del direttore dell’Istituto, Luigi Naldini.Leggi alcune storie di persone che lottano contro le malattie rare.

Scopri come donare il tuo 5x1000 a Fondazione Telethon
Leggi la storia di Monica, una donatrice Telethon che ha scelto di essere al fianco delle mamme di bambini con una malattia rara, e sostieni la ricerca.