Lasciti testamentari: un dono per chi ami di più

Scegliere Telethon nel tuo testamento è un gesto di impegno volto a costruire un futuro migliore non solo per i propri cari ma per l'intera collettività.

Un lascito testamentario è la testimonianza più tangibile della fiducia nei progressi della ricerca e dell'umanità.
Una scelta di grande valore, perché è un tentativo di guardare lontano, oltre se stessi, per contribuire alla felicità di chi verrà dopo di noi.

Come fare un lascito a Telethon

Per fare un lascito a favore di Telethon indica nel tuo testamento il nome dell’ente (FONDAZIONE TELETHON) e il codice fiscale (04879781005).

Scopri perché è importante fare un lascito a Telethon: guarda il video di nonno Carmine con la sua nipotina Sara. Clicca qui.

Ecco cosa può fare Telethon con un lascito nel tuo testamento

Un lascito testamentario di 2.500 può permettere a Telethon di divulgare i risultati di un progetto di ricerca su una banca dati europea accessibile gratuitamente: una condivisione che permette ai ricercatori in Italia e nel mondo di utilizzare i risultati di una ricerca per altre ricerche.

Un lascito testamentario di 15.000 può contribuire al finanziamento di borse di studio e dottorati per giovani e meritevoli ricercatori: l’investimento sui giovani è vitale per il futuro della ricerca italiana. La strategia di Telethon infatti è quella di finanziare solo i migliori progetti e assicurare agli scienziati una rigorosa formazione scientifica.

Un lascito testamentario di 50.000 può finanziare una annualità di un eccellente progetto di ricerca sulle malattie genetiche contribuendo concretamente alla sperimentazione, alla prevenzione e alla cura di queste patologie. Ogni progetto Telethon è selezionato da una commissione di scienziati di fama internazionale che giudicano i progetti solo in base all’eccellenza e al valore della proposta presentata: una garanzia della qualità dei lavori finanziati.

Un lascito testamentario di 250.000 può garantire un servizio indispensabile alla comunità scientifica italiana e internazionale contribuendo a finanziare per 5 anni le biobanche genetiche, un network di strutture in cui vengono conservati campioni biologici rari e delicati. Le biobanche svolgono un ruolo cruciale per la ricerca, soprattutto per la diagnostica, perché moltissime patologie genetiche possono essere individuate solo a partire da una comparazione tra un’ampia casistica di campioni sani e malati.

Telethon nel tuo testamento

Cosa fa la Fondazione Telethon dei beni mobili e immobili che sono lasciati in eredità nel tuo testamento?
La Fondazione abitualmente vende i beni ricevuti in eredità per finanziare, con la somma ricavata, la ricerca sulle malattie genetiche, salvo la ricorrenza di concrete opportunità di utilizzo degli stessi.
È possibile dare una finalità specifica ad un lascito a favore della Fondazione Telethon inserito nel tuo testamento?
Si, è possibile intitolare nel proprio testamento un lascito in favore della Fondazione Telethon a borse di studio o all'acquisto di materiali da laboratorio. Consigliamo però di non legare il proprio lascito testamentario ad un vincolo di destinazione specifico, per consentire di contribuire attivamente alla cura delle malattie genetiche, anche qualora quel determinato progetto possa non trovare prosecuzione nel tempo.
La Fondazione Telethon può essere beneficiaria di una polizza di assicurazioni sulla vita?
Si, il premio dell'assicurazione sulla vita non fa parte del patrimonio ereditario e può essere destinato ad un'organizzazione non profit come Telethon.

Lasciti testamentari - Le domande più frequenti sugli aspetti legali

Le tipologie di testamento

 

Con il patrocinio e la collaborazione del