BANDO PREMIO RICERCATRICI FONDAZIONE TELETHON E FARMINDUSTRIA – ESITO DELLA SELEZIONE

Le 3 vincitrici del bando sono state selezionate e contattate. I nomi sono stati resi noti durante la cerimonia di premiazione del 7 marzo.

07/03/2019

Si informano le Ricercatrici che hanno inviato la richiesta di partecipazione al Bando che le tre vincitrici sono state selezionate e contattate.
Le 3 vincitrici del bando Telethon Farmindustria sono state premiate oggi, 7 marzo, in occasione dell’evento Healthcare e Diversity Management organizzato da Farmindustria presso il Tempio di Adriano, a Roma.

Qui di seguito il profilo delle vincitrici:

Annabella Pignataro (IRCCS Fondazione Santa Lucia, Roma)
Activity-Induced Amyloid-β Oligomers Drive Compensatory Synaptic Rearrangements in Brain Circuits Controlling Memory of Presymptomatic Alzheimer's Disease Mice (Biological Psychiatry)
Questo studio fornisce la prima evidenza di una compensazione neurale che comporta un'attività sinaptica aumentata anche in presenza di accumulo di proteina beta amiloide (tipica della malattia di Alzheimer) nel cervello. Inoltre individua un meccanismo attraverso il quale viene limitato il danno causato dalle proteine beta-amiloidi. Lo studio è stato ritenuto molto attuale, originale, tecnicamente elegante. Interessante che si focalizzi su un intervento precoce che mira al recupero della funzionalità neuronale. Il taglio traslazionale alternativo alla strategia tradizionale è piaciuto molto.

Gaia Faustini (Università degli Studi di Brescia, Brescia)
Synapsin III deficiency hampers alpha-synuclein aggregation, striatal synaptic damage and nigral cell loss in an AAV-based mouse model of Parkinson's disease (Acta Neuropathologica)
Il lavoro della D.ssa Faustini indaga il ruolo di una fosfoproteina sinaptica nella formazione di aggregati di fibrille tipici della malattia di Parkinson. Nell'articolo si dimostra che la mancata espressione di questa proteina è in grado di prevenire la formazione di queste fibrille e quindi di prevenire il danno. Proprio per questo aspetto il lavoro, giudicato molto ben condotto, sembra aprire prospettive future interessanti e indica un possibile nuovo target terapeutico per la malattia di Parkinson.

Cristiano Claudia (Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli)
Palmitoylethanolamide counteracts autistic-like behaviours in BTBR T plus tf/J mice: Contribution of central and peripheral mechanisms (Brain behavior and immunity)
Il lavoro della D.ssa Cristiano indaga il ruolo dell'asse intestino-cervello nelle condizioni neurologiche a spettro autistico e dimostra un potenziale ruolo terapeutico della palmitoil-etanoammide (PEA) nel limitare i sintomi autistici in un modello murino grazie ad una combinazione di effetti neuroprotettivo e anti-infiammatorio legati alla modulazione dell'asse intestino-cervello. La giuria ha ritenuto questo lavoro particolarmente interessante soprattutto in virtù dell'innovatività dell'approccio che inserisce il microbioma nella patogenesi dell'autismo.